Cover uniche in tutte le misure

GoCustomized è il miglior specialista nel creare uniche ed originali cover personalizzate.

Consegna rapida e gratuita

Durante i giorni lavorativi il tuo ordine sarà spedito entrò 24H! Spedizione Tracciata in 3 giorni.

Numerose modalità di pagamento

Accettiamo i seguenti metodi di pagamento: PayPal, Mastercard, Visa, Visa Debit, Visa Electron, Postepay, Maestro

Valutazione clienti



Termini e Condizioni Generali

Termini e Condizioni Generali

 

I presenti Termini e Condizioni Generali di Stichting Webshop Keurmerk sono stati elaborati in consultazione con Consumentenbond[Associazione dei Consumatori Olandese] nel contesto del Gruppo di Coordinamento per l’Autoregolamentazione [Coördinatiegroep Zelfreguleringsoverleg CZ] del Consiglio Socioeconomico [Sociaal-ecomische Raad] e sono entrati in vigore il

1 giugno 2014.

 

INDICE

 

Articolo 1  - Definizioni

Articolo 2  - Identità del Professionista

Articolo 3  - Applicabilità

Articolo 4  - L’offerta

Articolo 5  - Il contratto

Articolo 6  - Diritto di recesso

Articolo 7  - Obblighi del consumatore durante il periodo di riflessione

Articolo 8  - Esercizio del diritto di recesso del Consumatore e costi

Articolo 9  - Obblighi del Professionista in caso di recesso

Articolo 10 – Esclusione del diritto di recesso

Articolo 11 – Il prezzo

Articolo 12 – Conformità e garanzia supplementare

Articolo 13 – Consegna ed esecuzione

Articolo 14 – Contratto ad esecuzione continuata: durata, cessazione ed estensione

Articolo 15 - Pagamento

Articolo 16 – Procedura di reclamo

Articolo 17 - Controversie

Articolo 18 – Garanzia di settore

Articolo 19 – Disposizioni addizionali o divergenti

Articolo 20 – Modifiche ai Termini e Condizioni Generali di Webshop Keurmerk

 

Articolo 1 – Definizioni

Nei presenti Termini e Condizioni, i seguenti termini avranno i seguenti significati:

 1.      Accordo supplementare:  un accordo in cui il Consumatore acquista prodotti, contenuti digitali e/o servizi in conformità con un accordo a distanza e tali beni, contenuti digitali e/o servizi vengono erogati dal Professionista o da terzi sulla base di un accordo tra questi terzi e il Professionista;

2.     Periodo di riflessione:  il periodo durante il quale il Consumatore può far valere il proprio diritto di recesso;

 3.      Consumatore:  la persona fisica che non agisce in base a scopi connessi ai propri affari, attività commerciale, artigianale o professionale;

4.     Giorno: giorno di calendario;

5.     Contenuti digitali: dati prodotti e forniti in forma digitale;

6.     Contratto ad esecuzione continuata:  un contratto per la fornitura di beni, servizi e/o contenuti digitali in un dato periodo;

7.     Supporto informatico sostenibile:  qualsiasi mezzo, compresa la posta elettronica, che consente al Consumatore e al Professionista di memorizzare le informazioni rivolte a lui/lei personalmente in maniera tale da renderne possibile la consultazione e l’utilizzo futuro durante un periodo che rispecchi lo scopo delle informazioni e che renda possibile la riproduzione inalterata delle informazioni precedentemete memorizzate.

8.     Diritto di recesso:  la possibilità del Consumatore di non procedere con l’accordo a distanza entro il periodo di riflessione;

9.     Professionista:  la persona fisica o giuridica che è un membro della Stichting

Webshop  Keurmerk  e che fornisce prodotti,  (accesso a)  contenuti digitali o servizi ai Consumatori a distanza;

10.    Contratto a distanza: un contratto concluso dal Professionista e il Consumatore nell’ambito di un sistema organizzato per la vendita a distanza di prodotti, contenuti digitali e/o servizi, in virtù del quale è previsto l’uso esclusivo o addizionale di una o più tecniche di comunicazione a distanza fino alla risoluzione del contratto;

11.    Modulo standard di recesso: il modulo standard europeo per il recesso di cui all’Appendice 1;

 

12.    Tecnologia di comunicazione a distanza: un mezzo da utilizzare per la conclusione di un accordo senza che il Consumatore e il Professionista siano fisicamente vicini nello stesso luogo e nello stesso momento.

 

Articolo 2 – Identità del Professionista

 

GoCustomized BV

 

Indirizzo commerciale:

Gillis van Ledenberchstraat 108

1052 VK Amsterdam

Paesi Bassi

 

Indirizzo di visita:

Gillis van Ledenberchstraat 108

1052 VK Amsterdam

Paesi Bassi

 

Indirizzo e-mail: support@gocustomized.it

 

Numero di Camera di Commercio: 57214336

Partita IVA: NL852485621B01

 

Se l’attività del Professionista è soggetta a un regime di licenza pertinente: informazioni sull’autorità di sorveglianza;

 

Se il Professionista esercita una professione regolamentata:

−     la categoria professionale o organizzazione professionale di cui è membro;

−      il titolo della sua professione, il luogo all’interno dell’UE o dello Spazio  Economico Europeo dove è stato assegnato;

−      un riferimento alle regole di condotta professionale che sono applicabili nei Paesi Bassi e le informazioni sul luogo e le modalità per poter accedere a tali regole di condotta professionale.

 

Articolo 3 – Applicabilità

1.     I presenti Termini e Condizioni Generali si applicano a qualsiasi offerta da parte del Professionista e a qualsiasi contratto a distanza tra il Professionista e il Consumatore.

2.     Prima di concludere un contratto a distanza, il Professionista è tenuto a rendere il testo di tali Termini e Condizioni Generali disponibile in forma gratuita e il più presto possibile.  Se ciò dovesse dimostrarsi ragionevolmente impossibile,  il Professionista sarà tenuto ad indicare in che modo i Termini e Condizioni Generali possono essere esaminati e che siano inviati gratuitamente, se così richiesto, prima della conclusione del contratto a distanza.

3.   Se il contratto è concluso a distanza elettronicamente, il testo dei presenti Termini e Condizioni Generali, contrariamente al punto precedente e prima che il contratto sia concluso, può anche essere reso disponibile elettronicamente in modo tale che il Consumatore possa memorizzarlo con facilità su un supporto informatico sostenibile. Se ciò dovesse rivelarsi ragionevolmente impossibile, sarà necessario specificare dove poter visualizzare i Termini e Condizioni elettronicamente e che, su richiesta del Consumatore, saranno inviati gratuitamente per via elettronica e non solo, prima della conclusione del contratto a distanza;

4.     Nel caso in cui una condizione specifica di un prodotto o servizio sia applicabile in aggiunta ai presenti Termini e Condizioni Generali, il secondo e terzo paragrafo si applicano conseguentemente e, in caso di termini e condizioni contraddittori, il Consumatore può sempre ricorrere alle vigenti disposizioni  a lui/lei più favorevoli.

 

Articolo 4 – L’offerta

1.     Se un’offerta è di durata limitata o se vengono applicate determinate condizioni, ciò dovrà essere esplicitamente indicato nell’offerta.

2.    L’offerta contiene una descrizione completa e accurata dei prodotti, dei contenuti digitali e/o dei servizi offerti. La descrizione è opportunamente dettagliata per consentire al Consumatore di valutare adeguatamente i prodotti, o i servizi e/o i contenuti digitali. Se il Professionista fa uso di immagini, si tratta di immagini veritiere dei prodotti e/o servizi offerti. Evidenti errori o imprecisioni all’interno dell’offerta non vincolano in alcun modo il Professionista.

3.      Tutte le offerte contengono le informazioni necessarie per rendere chiaro al Consumatore quali sono i diritti e le obbligazioni associati all’accettazione dell’offerta.

 

Articolo 5 – Il contratto

1.   Fatte salve le disposizioni del paragrafo 4, il contratto diventa valido solo se il Consumatore ha accettato l’offerta e ottemperato ai termini e condizioni stabiliti.

2.     Se il Consumatore ha accettato l’offerta mediante mezzi elettronici, il Professionista confermerà prontamente l’avvenuta ricezione dell’offerta accettata mediante mezzi elettronici. Finchè non verrà data conferma della ricezione di tale accettazione, il Consumatore potrà ripudiare il contratto.

3.     Se il contratto viene stipulato elettronicamente, il Professionista dovrà adottare adeguate misure tecniche e di sicurezza organizzativa per il trasferimento dei dati elettronici e per garantire un ambiente web sicuro. Se il Consumatore può pagare elettronicamente, il Professionista deve osservare misure di sicurezza appropriate.

4.   Il Professionista può, entro i limiti previsti dalla legge, raccogliere informazioni circa la capacità del Consumatore di adempiere ai propri obblighi di pagamento, e a tutti i fatti e gli elementi rilevanti per la conclusione responsabile del contratto a distanza. Se, agendo sulla base dei risultati di tale indagine, il Professionista avesse motivi fondati per non concludere il contratto, potrà legittimamente rifiutare un ordine o richiesta motivata, oppure stabilire delle condizioni speciali per l’implementazione.

5.     Prima di consegnare il prodotto, il Professionista dovrà inviare le seguenti informazioni unitamente al prodotto, il servizio o i contenuti digitali in forma scritta o in modo tale che il Consumatore possa salvarle in modo accessibile su un supporto informatico sostenibile:

a.  l’indirizzo di visita dell’esercizio commerciale del Professionista dove il Consumatore potrà contattarlo per eventuali reclami;

b.  a quali condizioni e attraverso quali modalità il Consumatore potrà esercitare il proprio diritto di recesso, o a seconda dei casi, informazioni chiare circa il suo essere esonerato dal diritto di recesso;

c.   le informazioni corrispondenti ai servizi post-vendita e alle garanzie esistenti;

d.  il prezzo complessivo di tutte le tasse relative al prodotto, servizio, o contenuti digitali, se applicabili, i costi di consegna e la modalità di pagamento, consegna o implementazione del contratto a distanza;

e. i requisiti per la cancellazione del contratto se il contratto ha una durata superiore a un anno o per un periodo di tempo indefinito;

f.  il modulo standard di recesso se il Consumatore ha diritto di recesso.

6.     In caso di contratto di prestazione continuativa, quanto stipulato nel paragrafo precedente si applica solo alla prima consegna.

 

Articolo 6 – Diritto di recesso

In caso di prodotti:

1.     Il Consumatore può ripudiare un contratto di acquisto per un prodotto senza darne motivazione per un periodo di riflessione di almeno 14 giorni. Il Professionista può domandare al Consumatore la ragione del recesso, ma non può costringerlo a dichiarare le sue motivazioni.

2.   Il periodo di riflessione di cui al punto 1 inizia il giorno in cui il prodotto viene ricevuto dal Consumatore o da un terzo, diverso dal vettore e designato dal Consumatore, oppure

a.     se il Consumatore ha ordinato più prodotti all’interno dello stesso ordine: il giorno in cui il Consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal Consumatore, acquisisce il possesso fisico dell’ultimo prodotto. Il Professionista può rifiutare un ordine di più prodotti con diverse date di consegna, purchè informi chiaramente il Consumatore prima che l’ordine venga processato.

b.     nel caso in cui la consegna di un prodotto sia costituita da più lotti o parti: il giorno in cui il Consumatore o un terzo, diverso dal vettore e designato dal Consumatore, acquisisce il possesso fisico dell’ultimo lotto o dell’ultima parte dell’ordine.

c.    in caso di un accordo circa la consegna regolare di prodotti durante un dato periodo: il giorno in cui il Consumatore o un terzo designato dal Consumatore, acquisisce il possesso fisico del primo prodotto.

 

In caso di servizi e contenuti digitali non forniti su un supporto fisico:

3.     Il Consumatore può sciogliere un accordo relativo a servizi o un accordo per la consegna di contenuti digitali non forniti su un supporto fisico senza una motivazione durante un periodo di almeno 14 giorni. Il Professionista può domandare al Consumatore la ragione del recesso, ma non può costringerlo a dichiarare le sue motivazioni.

4.     Il periodo di riflessione di cui all’Articolo 3 inizia il giorno successivo alla stipulazione del contratto.

 

Periodo di riflessione prolungato per prodotti, servizi e contenuti digitali non forniti su un supporto fisico nel caso in cui non vengano fornite informazioni circa il diritto di recesso:

5.     Se il Professionista non ha comunicato al Consumatore le informazioni richieste dalla legge circa il diritto di recesso o se non ha fornito il modulo standard di recesso, il periodo di riflessione scade dodici mesi dopo la fine del periodo di riflessione originale conformemente con il periodo di riflessione prestabilito di cui al punto precedente del presente Articolo.

6.  Se il Professionista fornisce al Consumatore le informazioni di cui all’articolo precedente entro dodici mesi dopo il giorno di inizio del periodo di riflessione originale, il periodo di riflessione scade 14 giorni dopo il giorno in cui il Consumatore ha ricevuto le informazioni.

 

Articolo 7 – Obblighi del consumatore durante il periodo di riflessione

1.     Durante tale periodo, il Consumatore dovrà maneggiare il prodotto e l’imballaggio con cura. Il Consumatore potrà solo disimballare o utilizzare il prodotto nella misura necessaria per determinare la natura, le caratteristiche e il funzionamento del prodotto.  Il principio guida è che il Consumatore può solo maneggiare e ispezionare il prodotto nello stesso modo in cui gli sarebbe consentito farlo in un negozio.

2.     Il Consumatore sarà unicamente responsabile per la perdita di valore del prodotto risultante da una manipolazione dei beni diversa da quanto consentito nella sottosezione 1.

3.   Il Consumatore non è responsabile per la perdita di valore del prodotto se il Professionista non gli ha fornito tutte le informazioni legali circa il diritto di recesso prima di concludere l’Accordo.

 

Articolo 8 – Esercizio del diritto di recesso del Consumatore e costi

1.     Se il Consumatore esercita il proprio diritto di recesso dovrà comunicarlo al Professionista senza ambiguità tramite il modulo standard di recesso entro il termine del periodo di riflessione.

2.     Il Consumatore dovrà restituire il prodotto oppure inviarlo a (il rappresentante autorizzato di) il Professionista il prima possibile, ma entro 14 giorni a partire dal giorno successivo la notifica di cui al punto 1. Ciò non è necessario nel caso in cui il Professionista si offra di ritirare il prodotto personalmente. Il Consumatore ha rispettato il periodo di restituzione del prodotto in ogni caso se il prodotto viene restituito prima della scadenza del periodo di riflessione.

3.     Il Consumatore dovrà restituire il prodotto con tutti gli accessori inviati e, se ragionevolmente possibile, nel suo stato e imballaggio originale e in conformità alle istruzioni ragionevoli e chiare fornite dal Professionista.

4.     Il rischio e l’onere della prova per il corretto e tempestivo esercizio del diritto di recesso incombe sul Consumatore.   

5.    Il Consumatore deve sostenere i costi diretti relativi alla restituzione del prodotto a meno che il Professionista non abbia omesso di informare il Consumatore che tali costi sono da intendersi a carico del Consumatore o se il Professionista non abbia concordato di sostenerli personalmente, nel qual caso il Consumatore non deve pagare i costi relativi alla restituzione del prodotto.

6.     Qualora il Consumatore eserciti il diritto di recesso dopo aver richiesto che la prestazione di servizi ovvero la fornitura di acqua, gas o elettricità, quando non sono messi in vendita in un volume limitato o in quantità determinata, o di teleriscaldamento, inizi durante il periodo di recesso, il Consumatore versa al Professionista un importo proporzionale a quanto è stato fornito fino al momento in cui il Consumatore ha informato il Professionista dell’esercizio del diritto di recesso, rispetto a tutte le prestazioni previste dal contratto.

7.     Il Consumatore non sostiene alcun costo per la prestazione di servizi o la fornitura di acqua, gas o elettricità, quando non sono messi in vendita in un volume limitato o in quantità determinata o di teleriscaldamento se

a.     il Professionista ha omesso di fornire al Consumatore le informazioni richieste per legge circa il diritto di recesso, la compensazione dei costi in caso di recesso o il modulo standard di recesso, oppure

b.     se il Consumatore non ha espressamente richiesto che la prestazione dei servizi o la fornitura di gas, acqua o elettricità, o di teleriscaldamento iniziasse durante il periodo di riflessione.

8.   Il Consumatore non sostiene alcun costo per la fornitura totale o parziale di contenuti digitali non memorizzati su un supporto fisico se

a.   prima della consegna, non ha esplicitamente acconsentito ad iniziare l’esecuzione dell’accordo prima della fine del periodo di riflessione;

b.     non ha riconosciuto di perdere il diritto di recesso quando ha dato il suo   consenso; oppure

c.    il Professionista non è riuscito a confermare la dichiarazione del Consumatore.

9.     Se il Consumatore esercita il proprio diritto di recesso, tutti gli accordi supplementari terminano per effetto di legge.

 

Articolo 9 – Obblighi del Professionista in caso di recesso

1.     Se il Professionista consente al Consumatore di compilare e inviare elettronicamente il modulo di recesso, deve comunicare senza indugio conferma di ricevimento del recesso esercitato.  

2.   Il Professionista deve rimborsare tutti i pagamenti ricevuti dal Consumatore, eventualmente comprensivi delle spese di consegna, il prima possibile e comunque entro 14 giorni dal giorno in cui è informato della decisione del Consumatore di recedere dal contratto. A meno che il Professionista si offra di ritirare egli stesso il prodotto, egli potrà trattenere il rimborso finchè non avrà ricevuto il prodotto o finchè il Consumatore non avrà dimostrato di aver rispedito il prodotto, a seconda di quale situazione si verifichi prima.

3.   Il Professionista esegue il rimborso utilizzando lo stesso mezzo di pagamento utilizzato dal Consumatore, salvo che il Consumatore abbia espressamente convenuto altrimenti.  Il Consumatore non dovrà sostenere alcun costo quale conseguenza del rimborso.

4.   Qualora il Consumatore abbia optato per un tipo di consegna più costoso rispetto alla modalità standard meno costosa prevista dal Professionista, il Professionista non è tenuto a rimborsare i costi supplementari relativi alla modalità più costosa.

 

Articolo 10 – Esclusione del diritto di recesso

Il Professionista ha la facoltà di escludere i seguenti prodotti e servizi dal diritto di recesso purchè chiaramente dichiarato in sede di offerta o, in ogni caso, in tempo utile prima della conclusione dell’accordo:

1.     Prodotti o servizi il cui prezzo è legato a fluttuazioni del mercato finanziario che il Professionista non è in grado di controllare e che possono verificarsi durante il periodo di recesso;

2.     Contratti conclusi in occasione di un’asta pubblica. Un’asta pubblica è definita come un metodo di vendita attraverso il quale il Professionista offre prodotti, contenuti digitali e/o servizi al Consumatore che è personalmente presente o che ha la possibilità di intervenire personalmente all’asta sotto la direzione di un banditore, laddove l’offerente selezionato sia tenuto ad acquistare i prodotti, i contenuti digitali e/o i servizi.

3.     Contratti sui servizi, dopo la piena attuazione del servizio, ma solo se

a.  l’attuazione è iniziata con l’esplicito consenso preventivo del Consumatore;

b.  il Consumatore ha dichiarato che perderà il suo diritto di recesso a seguito del pieno adempimento contrattuale da parte del Professionista.

4.   Contratti sui servizi per la fornitura di alloggi per fini non residenziali, il trasporto di beni, il servizio di noleggio di autovetture, i servizi di catering qualora il contratto preveda una data o un periodo di esecuzione specifici;

5.     Contratti riguardanti il tempo libero qualora il contratto preveda una data o un periodo di esecuzione specifici;

6.   Prodotti confezionati in base alle specifiche del Consumatore che non siano pre-confezionati e che siano realizzati su misura al fine di soddisfare le scelte o decisioni individuali del Consumatore o che siano chiaramente destinati a una persona specifica;

7.     Prodotti che rischiano di rovinarsi o prodotti di durabilità limitata.

8.     Prodotti sigillati che, per motivi di salute o di igiene, non sono adatti ad essere restituiti o qualora il sigillo sia stato manomesso;

9.  Prodotti che dopo la consegna risultano, per loro natura, inscindibilmente mescolati con altri beni;

10.    Bevande alcoliche il cui prezzo sia stato concordato al momento della conclusione del contratto, la cui consegna possa avvenire solo dopo 30 giorni e il cui valore effettivo dipenda da fluttuazioni del mercato che non possono essere controllate dal Professionista.

11.    Registrazioni audio e video o software sigillati, il cui sigillo sia stato manomesso dopo la consegna;

12.    Giornali, periodici o riviste, ad eccezione dei contratti di abbonamento per la fornitura di tali pubblicazioni;

13.   La fornitura di contenuti digitali mediante un supporto non materiale, ma solo se:

a.     l’esecuzione è iniziata con l’esplicito consenso preventivo del Consumatore;

b.  il Consumatore ha dichiarato di accettare il fatto che in tal caso avrebbe perso il diritto di recesso.

 

Articolo 11 – Il prezzo

1.     I prezzi dei prodotti e/o servizi non saranno aumentati durante il periodo di validita indicato nell’offerta, fatta eccezione per eventuali variazioni di prezzo dovute a modifiche delle aliquote IVA.

2.     Contrariamente a quanto indicato nel paragrafo precedente, il Professionista ha la facoltà di offrire prodotti o servizi i cui prezzi sono legati alle fluttuazioni del mercato finanziario su cui il Professionista non ha alcun controllo, a prezzi variabili. L’offerta dovrà indicare l’eventualità che tali prezzi siano soggetti a fluttuazioni e il fatto che tutti i prezzi indicati sono da considerarsi indicativi.

3.    Gli aumenti di prezzo entro 3 mesi dalla conclusione del contratto sono consentiti solo se risultanti da una nuova legislazione.

4.     Gli aumenti di prezzo a partire da 3 mesi dalla conclusione del contratto sono consentiti solo se stipulati dal Professionista e

a.     se sono risultanti da disposizioni o clausole legali, oppure

b.    se il Consumatore ha la facoltà di recedere dal contratto prima della data in cui verrà effettuata la maggiorazione.

5.    Tutti i prezzi indicati nella fornitura dei prodotti o servizi sono comprensivi di IVA.

 

 

Articolo 12 – Contratto di conformità e Garanzia estesa

1.     Il Professionista garantisce che i prodotti e/o servizi siano conformi al contratto, alle specifiche dichiarate nell’offerta, ai ragionevoli requisiti di appropriatezza e/o fruibilità e le disposizioni legali e/o normative governative esistenti alla data di conclusione del contratto.  Se concordato, il Professionista garantisce altresì che il prodotto è idoneo ad un utilizzo diverso da quello consueto.

2.  Una garanzia supplementare offerta dal Professionista, dal suo Fornitore, Produttore o Importatore non pregiudica mai i diritti e le rivendicazioni legali che il Consumatore può esercitare nei confronti del Professionista se è venuto a mancare da parte del Professionista il rispetto della sua parte di contratto. 

3.       Con ‘Garanzia supplementare’ si intende qualsiasi obbligo legale del Professionista, del suo Fornitore, Importatore o Produttore che attribuisce al Consumatore alcuni diritti o rivendicazioni che vanno al di là di quanto è obbligatorio per legge nel caso in cui da parte sua sia venuto a mancare il rispetto della sua parte di contratto.

 

Articolo 13 – Consegna ed esecuzione

1.     Il Professionistà adotterà la massima cura possibile al momento della presa in carico e dell’esecuzione degli ordini e nel valutare le proposte di fornitura dei servizi.

2.     Come luogo di consegna si considera l’indirizzo comunicato dal Consumatore al Professionista.

3.     Con la dovuta osservanza delle disposizioni di cui all’Articolo 4 dei presenti Termini e Condizioni Generali, il Professionista dovrà consentire l’esecuzione degli ordini accettati con tempestività utile, ma non più tardi di 30 giorni, a meno che non sia concordato un termine di consegna differente. Se la consegna subisce un ritardo, o se un ordine non può essere preparato o solo parzialmente, il Consumatore dovrà esserne informato entro un mese dopo aver inoltrato l’ordine. In tale evenienza, il Consumatore ha diritto a sciogliere il contratto senza costi aggiuntivi e ha inoltre diritto ad un eventuale risarcimento.

4.  Dopo lo scioglimento in conformità al precedente paragrafo, il Professionista rimborserà prontamente l’importo versato dal Consumatore, ma non più tardi di 30 giorni a decorrere dalla data di scioglimento del contratto.

5.    Il rischio di perdita e/o danni ai prodotti ricade sul Professionista fino al momento della consegna al Consumatore o a un rappresentante designato e presentati in anticipo al Professionista, se non espressamente concordato diversamente.

 

Articolo  14  –  Contratti ad esecuzione continuata:  durata,  cessazione e rinnovo

Cessazione

1.     Il Consumatore può in qualsiasi momento rescindere un contratto stipulato per un periodo indeterminato di tempo e che comporta la consegna regolare di prodotti (elettricità inclusa) o servizi, tenendo in considerazione le norme di terminazione applicabili e un termine di revoca della durata massima di un mese.

2.     Il Consumatore può rescindere un contratto stipulato per un periodo di tempo definito e che comporta la consegna regolare di prodotti (elettricità inclusa) o servizi, in qualsiasi momento rispetto alla fine della durata certa, tenendo in considerazione le norme di terminazione e un termine di revoca della durata massima di un mese.

3.     Il Consumatore può rescindere i contratti citati nei precedenti paragrafi:

-      in qualsiasi momento e non limitatamente alla risoluzione in un determinato momento o in un determinato periodo;

-       almeno con la stessa modalità in cui tali contratti sono stati da lui stesso stipulati;

-      sempre rispettando lo stesso periodo di preavviso secondo quanto stipulato dal Professionista per se stesso.

Estensione

4.     Un contratto stipulato per un periodo di tempo definito e che comporta la consegna regolare di prodotti (elettricità inclusa) o servizi, può non essere prorogato o rinnovato tacitamente per un periodo di tempo determinato.

5.     In deroga al paragrafo precedente,  un contratto stipulato per un periodo di tempo definito che comporta la consegna regolare di quotidiani, giornali, settimanali e riviste, può essere rinnovato tacitamente per un periodo specifico di massimo tre mesi se il Consumatore può rescindere tale contratto prorogato rispetto la fine della proroga con un periodo di preavviso non superiore a un mese.

6.  Un contratto stipulato per un periodo di tempo definito e che comporta la consegna regolare di prodotti o servizi può solo essere prorogato tacitamente per un periodo di tempo indeterminato se il Consumatore può rescindere in qualsiasi momento con un periodo di preavviso di un mese. Il preavviso non supera i tre mesi nel caso in cui il contratto comporti la consegna regolare, ma meno di una volta al mese, di quotidiani, giornali, settimanali e riviste.

7.     Un contratto stipulato per una durata limitata e che comporta la consegna regolare di quotidiani, giornali, settimanali e riviste (abbonamento prova o abbonamento introduttivo) non sarà prorogato tacitamente e si concluderà automaticamente dopo la scadenza del periodo di prova o del periodo introduttivo.

Durata

8.     Se la durata di un contratto è superiore a un anno, il Consumatore può rescindere il contratto in qualsiasi momento dopo un anno e con un periodo di preavviso non superiore a un mese, a meno che la ragionevolessa e correttezza costituiscano un’eccezione alla risoluzione prima della fine dei termini concordati.

 

Articolo 15 – Pagamento

 

1.     Se non diversamente stipulato nel contratto o nelle condizioni supplementari, gli importi dovuti dal Consumatore devono essere pagati entro 14 giorni dopo il periodo di riflessione, o in assenza del periodo di riflessione, entro 14 giorni dalla conclusione del contratto. In caso di contratto per la fornitura di un servizio, tale periodo avrà inizio il giorno in cui il Consumatore riceverà conferma del contratto.

2.     In caso di vendita di prodotti ai Consumatori, non è consentito, secondo i Termini e Condizioni Generali, negoziare un pagamento anticipato che superi il 50%. Se è stato concordato un pagamento anticipato, il Consumatore non può rivendicare alcun diritto relativamente all’applicazione dell’ordine in questione o servizio(i) in questione, prma che il pagamento anticipato concordato abbia avuto luogo.

3.     Il Consumatore ha il dovere di informare prontamente il Professionista di eventuali imprecisioni nei dettagli di pagamento forniti o specificati.

4.     Se il Consumatore non adempie tempestivamente al(i) suo(i) obbligo(i) di pagamento, e il Professionista ha protestato per il pagamento ormai scaduto e ha concesso al Consumatore un periodo di 14 giorni per adempiere ai suoi obblighi di pagamento, il Consumatore è tenuto a pagare sull’importo ancora dovuto gli interessi legali e il Professionista è autorizzato ad addebitare al Consumatore eventuali spese di riscossione extragiudiziali. Tali spese di riscossione extragiudiziali ammontano a un massimo di: 15% su importi arretrati fino a € 2,500, 10% sui successivi €  2,500  e  5%  sui successivi  €  5000,  con un minimo di  €  40.  Il Professionista può differire dagli importi e dalle percentuali indicate a vantaggio del Consumatore.

 

Articolo 16 – Procedura di reclamo

 

1.     Il Professionista deve disporre di una procedura di reclamo sufficientemente divulgata e gestire eventuali reclami conformemente a tale procedura.

2.     I reclami relativi all’esecuzione del contratto devono essere presentati entro i tempi stabiliti e descritti con chiarezza e completezza al Professionista dopo che il Consumatore ha constatato i difetti.

3.     I reclami presentati al Professionista troveranno risposta entro un periodo di 14 giorni a partire dalla data di ricevimento. Se un reclamo richiede un prevedibile periodo di disbrigo più lungo, allora il Professionista risponderà entro 14 giorni con una conferma di ricevimento e l’indicazione di quando il Consumatore può aspettarsi una risposta più dettagliata.

4.   Un reclamo circa un prodotto, servizio o assistenza post-vendita del Professionista può anche essere presentato a Stichting Webshop Keurmerk tramite il modulo di reclamo fornito sulla Pagina del Consumatore del sito web www.Stichting Webshop Keurmerk.org. A quel punto il reclamo sarà recapitato sia al Professionista in questione e sia a Stichting Webshop Keurmerk.

5.  Se un reclamo non può essere risolto in contraddittorio entro un periodo ragionevole o entro 3 mesi dalla presentazione del reclamo, insorgerà un contenzioso che ha i requisiti per essere disciplinato dalle norme che regolano le controversie di tipo legale.

 

 

Articolo 17 - Controversie

1.   I contratti stipulati tra il Professionista e il Consumatore ai quali si applicano i presenti Termini e Condizioni Generali, sono regolati esclusivamente dal diritto Olandese.

2.     Nel debito rispetto delle disposizioni seguenti, le controversie tra il Consumatore e il Professionista circa la formazione o l’esecuzione dei contratti relativi ai prodotti o servizi che il Professionista deve consegnare o ha già consegnato, possono essere sottoposti da entrambi il Consumatore e il Professionista a Geschillencommissie  Webshop,  Postbus  90600,  2509  LP, The Hague (Den Haag) (www.sgc.nl).

3.     Una controversia viene gestita dalla Commissione per le Controversie [Geschillencommissie] solo se il Consumatore ha presentato il suo reclamo al Professionista entro un periodo di tempo ragionevole.

4.     La controversia deve essere presentata per iscritto alla Geschillencommissie

Webshop entro dodici mesi dall’insorgere della controversia.

5.   Se il Consumatore desidera sottoporre una controversia alla Geschillencommissie, il Professionista è vincolato da detta scelta. Quando il Professionista desidera presentare la controversia all’attenzione della Geschillencommissie, allora il Consumatore dovrà entro cinque settimane dalla relativa richiesta scritta da parte del Professionista, dichiarare egli stesso per iscritto se desidera la stessa cosa o vuole che sia il tribunale competente ad occuparsi della controversia. Se il Professionista non viene a conoscenza della scelta del Consumatore entro il periodo di cinque settimane, il Professionista è autorizzato a sottoporre la controversia al tribunale competente.

6.    La decisione della Geschillencommissie viene presa secondo le condizioni stabilite nei regolamenti della Commissione Arbitrale (http://www.degeschillencommissie.nl/over-onss/decommissies/2701/webshop). Una sentenza della Geschillencommissie è da ritenersi un parere vincolante.

7.   La Commissione per le Controversie non si prenderà carico della controversia o cesserà di occuparsene se al Professionista è stata concessa una moratoria o se dichiara fallimento o se ha di fatto terminato le sue attività imprenditoriali prima che la Commissione abbia gestito una controversia nel corso di un’udienza e prima che abbia emesso una sentenza finale.

8.  Se oltre alla Geschillencommissie   Webshop è competente anche un’altra commissione per le controversie riconosciuta da o affiliata a Stichting Geschillencommissies for Consumentenzaken (SGC) [Fondazione per il Comitato Reclami dei Consumatori] o il Klachteninstituut Financiële   Dienstverlening   (Kifid) [Amministrazione Reclami Servizi Finanziari], allora la Geschillencommissie Webshop Keurmerk avrà giurisdizione preferenziale per le controversie che riguardano principalmente le modalità di vendita o la fornitura di servizi a distanza, e per tutte le altre controversie, avrà giurisdizione l’altra commissione per le controversie riconosciuta da o affiliata a SGC o Kifid.

 

Articolo 18 – Garanzia di settore

1.     Webshop Keurmerk garantisce l’osservanza dei pareri vincolanti della Geschillencommissie Thuiswinkel da parte dei suoi membri, salvo che il membro decida di sottoporre all’attenzione del tribunale civile il parere vincolante per revisione entro due mesi. Tale garanzia è ripristinata se il parere vincolante dopo la verifica da parte del tribunale rimane intatto e il verdetto che lo dimostra è diventato irrevocabile. Webshop Keurmerk corrisponderà questo importo al Consumatore fino a un importo massimo di €10,000  per parere vincolante. In caso di importi superiori a € 10,000 per parere vincolante, saranno corrisposti €10,000.  Per quanto riguarda l’importo residuo, Webshop  Keurmerk  ha l’obbligo di provare a garantire che i membri rispettino il parere vincolante.

2.     Per la corretta applicazione di tale garanzia, è necessario che il Consumatore presenti un reclamo per iscritto a Webshop Keurmerk e che affidi il suo diritto sul Professionista a Stichting  Webshop  Keurmerk.  Se il diritto sul Professionista ammonta a più di €10,000, si propone al Consumatore di affidare il suo reclamo per l’importo eccedente a Stichting Webshop Keurmerk, dopodichè questa organizzazione, a suo proprio nome e a sue proprie spese, richiederà il pagamento e il soddisfacimento di tali diritti quale ricompensa per il Consumatore.

 

Articolo 19 – Disposizioni addizionali o divergenti

Disposizioni aggiuntive e/o divergenti dai presenti Termini e Condizioni Generali non dovrebbero essere a scapito del Consumatore e devono essere messe per iscritto o registrate in modo tale che il Consumatore possa memorizzarle in modo accessibile su un supporto informatico sostenibile.

 

Articolo 20 – Modifiche ai Termini e Condizioni Generali di Stichting Webshop Keurmerk

1.     Tali Termini e Condizioni Generali non saranno modificati se non in consultazione con il Consumentenbond (Associazione dei Consumatori).

2.   Le modifiche ai presenti Termini e Condizioni Generali entrano in vigore solo dopo essere state pubblicate in modo appropriato, restando intesi che in caso di modifiche apportate durante la validità dell’offerta, si imporrà la disposizione più favorevole per il Consumatore.

 

Indirizzo Stichting Webshop Keurmerk: Willemsparkweg 193, 1071 HA  Amsterdam.

 

Appendice I: Modulo standard per il recesso

 

Modulo Standard per il Recesso

 

(Compilare il modulo e restituirlo solo quando si desidera revocare il contratto)

 

-      A:   [Nome Professionista] [Indirizzo geografico del Professionista] [Numero di fax del Professionista, se disponibile]

[Indirizzo di posta elettronica o indirizzo elettronico del Professionista]

 

 

 

-      Vi informo che desidero revocare il nostro accordo riguardante la vendita dei seguenti prodotti: [specifiche del prodotto]*

La consegna dei seguenti contenuti digitali [specifiche dei contenuti digitali]*

La prestazione del seguente servizio [specifiche del servizio]*

 

 

 

-      Ordinato il*/ricevuto il* [data relativa all’ordine dei servizi o al ricevimento dei prodotti]*

-      [Nome del Consumatore]

-      [Indirizzo del Consumatore]

-      [Firma del Consumatore] (solo se il modulo viene presentato in versione cartacea)

 

 

 

*) Elimina e/o completa dove opportuno.